Serie D – girone C – 22^ giornata - - PLAYASTI ASD

Vai ai contenuti

Menu principale:

Serie D – girone C – 22^ giornata

Pubblicato da in News ·



PlayAsti Narconon: Caretto C. 3 (capitano), Vettorello C. 1, Molino S. 4, Fasano F. 5, Ferrante V. 6 (libero), Luison A. 8,  Brignolo C. 7, Centofanti G. 9, Cavallotto M. 10, Centofanti L. 11 (libero), Ivaldi G. 12, Sodano B. 13, Ghiazza L. 15.
Indisponibile:  Graziano G. 2

1° allenatore: Balzo C.
2° allenatori: Ponzone P.

Si torna tra le mura amiche del Palagerbi per affrontare la 22^ giornata. Mura rassicuranti che hanno sempre visto vittoriosa, in serie D, la squadra di Balzo.

Il coach astigiano schiera Ivaldi  in regia, Brignolo opposto, Caretto (capitano) e Ferrante  attaccanti di palla alta, Sodano e Molino centrali e Ghiazza libero.

Primo set senza storia, il Playasti limita al minimo gli errori, la palla viaggia che è un piacere e le conclusioni trovano sempre la strada giusta per terminare la loro corsa sul pavimento delle ospiti.

Il secondo set vede la reazione delle dell’Artusi che non ci sta a cedere senza lottare, qualche errore in più del Playasti e una maggiore resistenza delle avversarie, rendono il secondo parziale un po’ più combattuto, ma una Caretto versione superstar non lascia scampo alle ospiti ed ogni volta che passa in prima linea scava parziali incolmabili che danno la vittoria alle padroni di casa.

Il terzo parziale si sintonizza sulla frequenza del primo ed il Playasti dà una dimostrazione di forza anche in termini prospettici quando schiera contemporaneamente in campo le due ragazze classe 2002, il libero Ghiazza e la banda Vettorello. Nessuno si accorge dell’età media delle padroni di casa perché il set continua senza sussulti con una netta prevalenza di Caretto e compagne. Netta vittoria, vetta della classifica raggiunta in attesa della risposta di Ovada che giocherà questa 22^ giornata a Venaria il 15 aprile.
 
Al Playasti mancano 4 partite per inseguire il sogno, non sono ammessi errori, né titubanze, il gruppo è compatto ed è necessario l’appoggio di tutti: atlete, tecnici, genitori/tifosi e società … tutti insieme per un unico obiettivo!




Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu