Club76 subito in evidenza!

Ecco le prime soddisfazioni stagionali per il Club76: l’U16 e l’U18 protagoniste nei tornei di inizio stagione.

Le prime notizie entusiasmanti ci giungono da Monza, dove nel weekend è andata in scena la Girl League 2019, il torneo U16 riservato ai settori giovanili delle squadre di Serie A. Alla Candy Arena, tra i 12 gruppi partecipanti, il Reale Mutua Fenera Chieri ’76 PlayAsti è quello che è partito meglio: le 4 vittorie in altrettante partite hanno ammesso le ragazze di Silvia Asola e Davide Berta in semifinale.

La domenica il Club76 ha subito l’unica sconfitta proprio in semifinale, cedendo contro il Vero Volley Saugella Monza. Il riscatto è arrivato poche ore dopo: nella finale per il bronzo le giovani atlete si sono nuovamente superate, mettendo ko l’Igor Volley Trecate.

Pur avendo poche settimane di vita, il gruppo U16 ha già messo in mostra le sue potenzialità, ottenendo uno splendido risultato alla seconda uscita stagionale (la scorsa settimana avevano ottenuto il secondo posto al torneo PerBacco Volley di Occimiano). Non vediamo l’ora di sapere come se la caveranno nel campionato interprovinciale U16 e in quello regionale di Serie C.

Applausi anche per l’U18. A Pieve di Soligo (Treviso) le atlete di Sinibaldi e Rostagno non hanno lasciato per strada neanche un set nel Torneo dell’Amicizia “Memorial De Faveri”. Il dominio del Club76 non si è interrotto nemmeno nella finale della manifestazione internazionale: 3-0 secco al Progetto VolLei Trento e primo trofeo in bacheca per il giovane gruppo.

La prima giornata di Coppa Piemonte ha visto il PlayAsti Chieri ’76 impegnato al Palagerbi. Visti gli impegni dell’U16, coach Bellagotti ha fatto fare esperienza al gruppo di Prima Divisione (2005 con qualche inserimento di atlete più grandi).

L’esordio con l’Evo Volley ha visto le astigiane disputare una buona partita: dall’altra parte della rete lo squadrone delle ex Dametto, Soriani e Cattaneo ha giocato a ritmi ovviamente più alti, ma le biancoblu non hanno sfigurato, divertendosi e arrivando a poco da vincere il terzo set.

La prestazione convincente non è stata replicata poco più tardi, quando il gruppo di Bellagotti si è trovato di fronte al San Giorgio Cascina Capello di Serie D. Una battuta poco incisiva, unita alle difficoltà in ricezione, ha impedito alle padrone di casa di restare in partita.