Ultimo weekend delle giovanili: la Bianca chiude al secondo posto

 

Ultimi impegni nei campionati giovanili interprovinciali Fipav: la Bianca si arrende solo in “finale”, una vittoria per La Fenice, doppio ko per l’Assilab. L’Azzurra conclude l’avventura in Prima Divisione con una sconfitta.

Venerdì si è disputata la finale che assegnava il tredicesimo posto in Prima Divisione. L’Azzurra, al termine di un lunghissimo campionato che l’ha vista protagonista sin dal girone iniziale, è scesa in campo a Morozzo per affrontare il Rosso Officine dopo il doppio successo in semifinale con il Vbc Dogliani. Nel primo set le biancoblu hanno lottato punto a punto con le padrone di casa, abili però a piazzare la zampata vincente allo sprint. Il secondo e il terzo parziale hanno visto il Morozzo salire di colpi e impedire alle astigiane di stare in scia. Il 3-0 finale (25-23; 25-16; 25-19) significa 14° posizione per il PlayAsti. Aldilà del piazzamento, il campionato è stato senza dubbio un valido contesto di confronto per il giovane gruppo biancoblu (comprendente ben nove atlete del 2005) che sono gradualmente migliorate, sia tecnicamente, sia caratterialmente, grazie al grande lavoro svolto in palestra.

Domenica si è concluso anche il campionato interprovinciale U12 Volley S3. La Bianca, dopo aver disputato un girone impeccabile in cui ha vinto tutti i 66 set giocati, si è trovata in una sorta di “finale”, all’ultima giornata, con L’Alba Volley (64 punti sino a quel momento). Il concentramento decisivo si è disputato proprio in casa delle albesi.

La posta in palio si sente sin dal primo incontro: il gruppo di Davide Berta e Stefano Gay è opposto all’Lpm Mondovì Rosso, team quarto in classifica alle spalle del Libellula Volley Bra. Le astigiane, obbligate a vincere per continuare a sognare, sentono la pressione e partono contratte. Tuttavia, la superiorità tecnica delle biancoblu riesce a fare la differenza e, dopo due set equilibrati, il terzo parziale è tutto in favore del PlayAsti, abile a chiudere senza patemi sul 3-0 (18-25; 19-25; 5-25).

Per conquistare il titolo sarebbe quindi stato sufficiente strappare un set alle padrone di casa. Il match inizia in equilibrio, con entrambe le squadre che provano a dare il meglio. Si procede punto a punto fino a metà set, ma poi è L’Alba Volley a trovare lo spunto giusto. Stesso copione nel secondo parziale, con le astigiane che rimangono in scia per buona parte del set e cedono poi nel finale. Nella terza frazione la partenza bruciante delle albesi scoraggia le biancoblu, costrette ad arrendersi 0-3 (18-25; 19-25; 8-25) e ad accontentarsi della seconda posizione.

Nonostante il campionato non si sia concluso con il miglior lieto fine, bisogna riconoscere il gran risultato del team PlayAsti. Le ragazze di Davide Berta hanno disputato un lunghissimo girone in cui sono riuscite a sopravanzare tutte le avversarie senza concedere un set fino all’ultimo incontro. La seconda piazza, per quanto stia stretta alle ragazze, conferma i progressi di tutto un team che quest’anno è riuscito a piazzarsi meglio di squadre che storicamente hanno validi settori giovanili. Brave ragazze e bravi coach!

Ultimo sforzo anche per l’Assilab e La Fenice di Mirko Zarantonello e Patty Giannone. L’assilab, impegnata in quel di Saluzzo, si è trovata di fronte a due team di alta classifica (Saluzzo e Racconigi) e ha dovuto cedere in entrambi i match con il risultato di 0-3. La Fenice era invece impegnata alla palestra Brofferio: le astigiane hanno prima regolato 3-0 (25-17; 25-22; 25-15) il Volley Roero per poi cedere 0-3 (20-25; 7-25; 16-25) al Mercatò Crf.

Il campionato territoriale Cuneo-Asti, con ben 25 squadre partecipanti, vede quindi il PlayAsti in seconda posizione con la Bianca, in tredicesima con La Fenice e in diciassettesima con l’Assilab.