PlayAsti a pieno regime: si inchina anche il San Paolo

Il Palagerbi si conferma terreno fertile per la prima squadra del PlayAsti. Di fronte a una discreta cornice di pubblico le astigiane hanno sconfitto 3-1 (25-22; 25-16; 18-25; 25-13) il Volley San Paolo, trovando il ventesimo successo stagionale in campionato.

Con solo più quattro giornate da giocare in regular season, il team di Alessio Bellagotti è riuscito a recuperare in settimana Camilla Dametto, assente sabato scorso in quel di Venaria, presentandosi così al match tra le mura amiche con il roster al completo.

Dall’altra parte della rete le padrone di casa trovano un San Paolo in piena lotta per i playout. Le torinesi, appena sopra alla zona rossa, con soltanto due punti di margine su Montalto Dora e Verbania, arrivavano da un periodo difficile, a secco di successi da più di un mese.

Il risultato tuttavia non è ancora scritto e coach Bellagotti manda in campo Ivaldi in regia opposta a Federica Fasano, Dametto e Caretto in banda, Soriani e Calabrese al centro e Sandrone libero.

Nel primo parziale regna infatti un prevedibile equilibrio: la squadra ospite trova una partenza aggressiva, ma le biancoblu non sono da meno con Ivaldi che si affida al braccio caldo di Caretto (7 punti nella prima frazione). Anche grazie a un servizio vincente di Arianna Fasano il set viene incamerato dal PlayAsti sul punteggio di 25-22.

Il cambio di campo questa volta non distrae le padrone di casa, che anzi tornano sul parquet del Palagerbi ancora più convinte di poter far bene. Anche Dametto comincia ad andare a segno e il divario tra le avversarie cresce. Il set si conclude 25-16.

Nel terzo parziale, come spesso accade, chi si trova sotto 0-2 è costretto a giocare il tutto per tutto. Il San Paolo entra in campo consapevole di avere l’ultima chance e riesce a mandare in difficoltà le padrone di casa. Bellagotti manda in campo Zampis ma, nonostante i 5 punti di Federica Fasano, il tabellone indica 18-25.

Le nostre ragazze hanno sempre saputo reagire dopo un set perso e, ancora una volta, riescono a ritrovare la concentrazione per ripetersi. Il quarto parziale è un monologo PlayAsti: la ricezione di Sandrone funziona perfettamente e si mette in luce anche Calabrese dal centro. In pochi minuti le astigiane vincono set e incontro.

I tre punti trovati risultano di importanza vitale, dato che anche le altre tre candidate ai playoff hanno portato a casa il bottino pieno. La classifica rimane di fatto invariata, con il Vercelli (vincente con il Venaria) a 55 punti, le biancoblu a una lunghezza di ritardo e poi Lasalliano e Savigliano a 51. Quest’ultime hanno trovato il successo rispettivamente ad Almese e Pinerolo.

“Intanto vorrei fare i complimenti alle ragazze – ha esordito coach Alessio -. Da fuori possono sembrare parziali dominati ma questo è solo merito nostro: le avversarie hanno potenzialità interessanti e siamo stati bravi a neutralizzarle”.

Bellagotti guarda già all’incontro della prossima settimana: “Non possiamo permetterci di sottovalutare queste trasferte. Ogni punto vale oro e le avversarie dirette non mollano”.

Il PlayAsti tornerà in campo sabato prossimo alle 20.30 a Gavi, per affrontare la cenerentola del girone B. Vercelli sarà impegnata sul campo di Ovada, mentre Savigliano e Lasalliano ospiteranno rispettivamente Lilliput e Rosaltiora Verbania.

 

Tabellino: Caretto 21, Calabrese 5, Cattaneo, Dametto 13, Fasano A. 1, Fasano F. 13, Ghiazza (L2), Ivaldi 4, Mussa 1, Sandrone (L1), Soriani 10, Zampis.

Classifica: Caffè Mokaor Vercelli 55; PlayAsti 54; Vbc Savigliano, Ascot Lasalliano 51; Lpm Banca Alpi Marittime 41; Unionvolley 37; Isil Volley Almese Massi 32; Venaria Real Volley, San Paolo 30; Vega Occhiali Rosaltiora, Pallavolo Montalto Dora 28; Cantine Rasore Ovada 26; Lilliput 13; Gavi Volley 4.