Il fine settimana delle giovanili

Weekend ricco di impegni in casa PlayAsti: orgoglio Viola in U13, inizio convincente per la Rossa in fase regionale. Vanno ko Azzurra e Bordeaux. Fucsia e La Fenice guerriere, Gold ridotta all’osso.

Giornata difficile per la Azzurra in Prima Divisione: il gruppo di Alessio Bellagotti venerdì si è dovuto arrendere alla Palestra Giobert 0-3 (21-25; 19-25; 14-25) con il Rosso Officine Morozzo. Una prestazione sottotono delle biancoblu ha permesso alle ospiti di controllare agevolmente il match. Il PlayAsti tornerà in campo venerdì 29 a Savigliano.

Impegno importante a Bra per la Viola nel concentramento di semifinale in U13. Le ragazze di Stefano Gay giocavano per guadagnarsi l’accesso alla finale interprovinciale. Nel difficile contesto della Libellula Arena le biancoblu se la sono dovuta vedere con il Pgs El Gall e le padrone di casa. Contro la squadra di Grinzane Cavour le astigiane hanno saputo mantenere alta la concentrazione per tutto il match, offrendo una prestazione di livello decisamente alto. Dopo aver dominato i primi due parziali, coach Gay si è permesso di far ruotare le ragazze, ma il risultato non è cambiato: 3-0 (25-18; 25-13; 25-23).

La Viola si è trovata quindi a giocare una sorta di semifinale con il Libellula, società che da sempre esprime un gioco avanzato già a livello giovanile e con un U13 probabilmente in grado di fare la voce grossa anche a livello regionale. In questa stagione, grazie all’evidente progresso delle astigiane, la differenza di valori con le braidesi si è ridotta di parecchio. Purtroppo però non è bastato per portare a casa lo scontro diretto: le padrone di casa, non senza difficoltà, hanno fatto leva su un paio di individualità importanti e sono riuscite a guadagnarsi il risultato. Nel terzo set, a giochi fatti, le biancoblu hanno trovato la reazione di orgoglio, chiudendo l’incontro 1-2 (16-25; 12-25; 25-20).

Le ragazze di Gay giocheranno quindi per il terzo posto e risultano essere, dopo l’U14 Rossa, la seconda squadra del PlayAsti qualificata alla fase regionale.

Visto l’impegno in U13, nel campionato di U14 la Fucsia ha sostituito la Viola. Le ragazze di Silvia Ravina non hanno fatto rimpiangere l’assenza, riuscendo a vincere in rimonta al tie-break anche nella categoria maggiore con il Monviso Volley Barge, battuto alla palestra Brofferio con il risultato finale di 3-2 (12-25; 23-25; 25-23; 27-25;15-11).

La giornata di domenica si è aperta con l’impegno casalingo della Bordeaux. Le biancoblu non sono riuscite a imporsi sul Vbc Dronero Dragons, nonostante la prestazione non negativa. Le ospiti hanno avuto la meglio 1-3 (11-25; 25-19; 20-25; 19-25). Si torna in campo il 31 marzo con in Volley Saluzzo.

Le tante assenze tra le fila della Gold hanno influito sul risultato finale con il Volley Roero. Nel campionato U13 Csi gli errori in ricezioni hanno limitato il gioco delle ragazze di Debora Danza, alla ricerca del primo risultato utile stagionale. Il risultato finale di 0-3 non cancella però il grande lavoro delle giovanissime astigiane, alle prime armi nel campionato provinciale.

Domenica è stata anche la giornata dell’esordio della Rossa nel campionato regionale U14. Le biancoblu, inserite nel girone B con Trecate, UnionVolley e Cus Torino, hanno iniziato con un importante 3-1 (25-8; 21-25; 25-20; 25-19) sull’Igor Volley Trecate. Al Palagerbi il gruppo di Bellagotti ha offerto una prestazione altalenante, tuttavia più che sufficiente per conquistare i primi 3 punti e volare in testa al girone (Cus Torino ha vinto 3-2 con l’UnionVolley). Nei prossimi incontri (si gioca il 31 marzo alle 18 al Palagerbi) servirà ancora più determinazione e sarà fondamentale evitare errori banali. La strada è quella giusta!

In Under 13 grande Lotta per La Fenice in quel di Caraglio. Le giovani atlete di Mirko Zarantonello e Patty Giannone hanno ceduto 0-3 (18-25; 18-25; 20-25) con la capolista del girone O, il Volley Cherasco. Ma ancora una volta, a dimostrazione dei grandi progressi maturati dagli allenamenti, sono riusciti a strappare 2 punti importanti contro la squadra padrona di casa. Banca di Caraglio si è infatti dovuta arrendere 1-2 (25-27; 25-14; 25-22) al termine di una battaglia entusiasmante, cedendo la seconda piazza in classifica alle astigiane.

Giornata difficile per la Fucsia, chiamata a giocare a Cervere. Il gruppo di Silvia Ravina ha dovuto alzare bandiera bianca con il Vicoforte Volley Ceva 0-3 (16-25; 23-25; 14-25) e il Siscom Cervere 1-2 (15-25; 25-22; 22-25). Una prestazione sottotono, unita a decisioni arbitrali discutibili, ha impedito alle biancoblu di esprimere in campo quelli che sono i veri valori tecnici raggiunti in questa stagione. Peccato.