Prima squadra inarrestabile: ko anche Rosaltiora

Il PlayAsti si conferma imbattibile al Palagerbi: anche Rosaltiora si deve inchinare 3-1 (25-14; 25-14; 21-25; 25-21).

Per la diciannovesima giornata le biancoblu sono impegnate in casa con il team di Verbania. Nel girone di andata Caretto e compagne avevano dovuto faticare parecchio prima di vincere il match soltanto 2-3, lasciando per strada un punto prezioso.

Le viaggianti si presentano all’incontro di sabato reduci dal convincente 3-0 su Montalto Dora e consapevoli di poter dare fastidio alle padrone di casa, visto che di recente avevano asfaltato l’Lpm Mondovì.

Dall’altra parte della rete le astigiane, forti dei recenti successi sulle “big” e dell’imbattibilità casalinga in campionato, giungono all’appuntamento con il roster nuovamente al completo.

Si parte quindi con il sestetto che vede schierata la diagonale Ivaldi – Federica Fasano, al centro Soriani e Arianna Fasano, Caretto e Dametto in banda e Sandrone libero.

Nel primo parziale il PlayAsti si dimostra immediatamente lucido. Ivaldi riesce a smistare agevolmente le ricezioni precise di Caretto e Dametto e coach Bellagotti può dare spazio anche a Ghiazza, Occelli e Quarello. Si cambia campo quindi sul 25-14.

Il secondo set, del tutto simile al primo, è ancora a senso unico. Calabrese rileva Arianna Fasano e capitan Caretto fa la voce grossa in attacco, mettendo a segno 8 punti nel parziale, conclusosi nuovamente 25-14.

Nella terza frazione si registra un calo fisico e mentale delle astigiane, che subiscono la pallavolo pulita delle avversarie. Bellagotti prova a far rifiatare Ivaldi inserendo Zampis e cambia Dametto con Mussa in seconda linea, ma ormai è tardi e Verbania si aggiudica il parziale.

Nel quarto set rimane in campo Zampis e le astigiane riescono a controllare il gioco, chiudendo la pratica senza troppi patemi (25-21).

Coach Bellagotti è ottimista e guarda con serenità già ai prossimi impegni, spiegando il calo di rendimento nel terzo parziale: “In settimana abbiamo lavorato molto e oggi abbiamo sentito la stanchezza. Apprezzo la reazione nel quarto set: la squadra è finalmente consapevole dei propri mezzi. Dopo la trasferta a Ovada avremo il big match con Lasalliano; dobbiamo arrivarci pronti”.

La parte alta della classifica non è cambiata, visti i successi di Mokaor, Lasalliano e Savigliano, ma con il passare delle giornate si è delineata una situazione chiara. Sebbene il girone sia molto equilibrato, ora pare che a giocarsi le prime tre piazze per i Playoff siano rimaste quattro squadre.

Il PlayAsti è al momento in seconda posizione con 43 punti, a due lunghezze dalla capolista Vercelli e con solo un punto di vantaggio su Lasalliano e Savigliano. Se le prime quattro riusciranno a non concedersi distrazioni da favorite, saranno gli scontri diretti a decidere i piazzamenti finali.

Sabato le biancoblu sono attese dall’insidiosa trasferta ad Ovada. Si gioca alle 17.45.

Tabellino: Calabrese 1, Caretto 19, Cattaneo, Dametto 8, Fasano A. 3, Fasano F. 11, Mussa, Quarello, Sandrone (L1), Soriani 10, Zampis 2, Ghiazza(L2), Ivaldi, Occelli.

Classifica: Caffè Mokaor Vercelli 45; PlayAsti 43; Ascot Lasalliano, Vbc Savigliano 42; Lpm Banca Alpi Marittime 35; UnionVolley 31; San Paolo 29; Isil Volley Almese Massi 27; Venaria Real Volley 26; Vega Occhiali Rosaltiora 25; Cantine Rasore Ovada 23; Pallavolo Montalto Dora 20; Lilliput 7; Gavi Volley 4.