Il weekend regala soddisfazioni alle giovanili del PlayAsti

Venerdì si è disputata la terza giornata del girone E del campionato di Prima Divisione. Il gruppo dell’Azzurra, formato da ragazze del 2005 (ben nove), 2004 e 2003, ha giocato a Grinzane Cavour contro il Pgs El Gall, rimediando una netta sconfitta. Il 3-0 finale (25-15; 25-14; 25-21) non deve però scoraggiare le ragazze di Bellagotti che fin qui si sono ben comportate in entrambi i campionati. Venerdì 8 la possibilità di riscattarsi nel Derby con il New Volley Asti, ancora a secco di punti.

Soddisfazione per la Viola in Under 14: le giovani astigiane, impegnate nel girone che assegna i piazzamenti dal 14° al 23°, hanno completato una rimonta pazzesca con il Volley Saluzzo, team composto da atlete più grandi (sia di età sia fisicamente). Alla palestra Brofferio le biancoblu si sono trovate sotto 0-2 (dopo aver sciupato 6 set point nel secondo parziale), ma grazie a una splendida reazione d’orgoglio, sono riuscite a riprendere in mano la situazione e pareggiare i conti. Al tie-break sono le astigiane ad annullare i due match point al Saluzzo che alla fine deve alzare bandiera bianca sul punteggio finale di 3-2 (19-25; 24-26; 25-16; 25-20; 18-16).

Inarrestabile il PlayGallo: la squadra di Grinzane Cavour, tra le cui file anche le quattro astigiane Francesca Quarello, Giorgia Mussa, Arianna Fasano e Greta Ghiazza ha prima conquistato le semifinali regionali in U16 grazie a un netto 3-0 su Racconigi e domenica si è portata a un passo dalla finale con il successo 1-3 ottenuto sul campo dell’Lpm Mondovì. Domenica 10 si giocherà il ritorno. Dall’altra parte del tabellone Alba ha avuto la meglio su Cuneo.

Domenica è andata in scena la settima giornata del campionato interprovinciale U12 S3.

Impegno singolo per l’Assilab a Ceva. Le piccole biancoblu sono tornate a smuovere la classifica grazie al successo ottenuto sulle padrone di casa. Dopo un primo set perso sul filo di lana, le astigiane hanno trovato la chiave del match e per il Vicoforte c’è stato poco da fare: l’1-2 finale (25-24; 16-25; 23-25) regala il sorriso e i due punti al PlayAsti.

Niente da fare invece per La Fenice: alla Libellula Arena di Bra le giovanissime di Patty Giannone si sono dovute arrendere 0-3 alle padrone di casa e al Pgs El Gall. Se il match con il team di Grinzane è stato combattuto, con le astigiane che hanno provato a mettere in difficoltà le avversarie, la partita contro il Libellula è stata a senso unico, complice anche la stanchezza delle biancoblu.

Ancora imbattuta invece la Bianca: il gruppo di Davide Berta e Stefano Gay ha confermato il trend positivo che perdura da inizio campionato, vincendo entrambi i match alla Brofferio senza perdere set. Il primo incontro ha visto le biancoblu opposte a un buon Volley Cherasco; dopo aver dominato i primi due parziali, le astigiane hanno dovuto fare i conti con una squadra decisamente migliorata, ma nonostante qualche imprecisione nella parte iniziale del set, hanno saputo rimediare grazie alla superiorità tecnica. A senso unico la seconda partita di giornata, con il PlayAsti che ha inflitto un netto 3-0 alle più piccole atlete dell’Lpm Mondovì.

Ma la notizia più significativa del weekend arriva dal Palagerbi, dove domenica la Rossa si è guadagnata la finale interprovinciale in U14. Per il PlayAsti è senza dubbio di una soddisfazione decisamente importante, visto che si tratta della terza finale consecutiva raggiunta nelle ultime tre stagioni nella categoria Under 14. Per le biancoblu ci sarà ora la possibilità di aggiungere un trofeo in bacheca: la scorsa stagione le giovani astigiane si erano dovute arrendere in finale con l’Alba Volley al termine di una partita al cardiopalma, ma nella stagione 2016/17 il PlayAsti aveva conquistato il titolo con le 2003, battendo all’ultimo atto il Pgs El Gall. Domenica le ragazze di Bellagotti hanno strapazzato l’Lpm Mondovì in semifinale, imponendosi 3-0 (25-10; 25-12; 25-18) in un match dominato dall’inizio alla fine. Grazie a un servizio efficace e a una continuità in attacco decisiva, le biancoblu hanno conquistato la possibilità di giocarsi il titolo, confermando ancora una volta lo splendido lavoro della società astigiana nella categoria. Domenica a Cavallermaggiore sarà battaglia con il Libellula Volley Bra Eagles che nell’altra semifinale ha sconfitto 3-0 l’Ubi Banca San Bernardo Cuneo.