Serie C: vittoria interna con la Pallavolo Montalto Dora

Serie C: vittoria interna con la Pallavolo Montalto Dora  per 3-1 (19-25 25-20 25-16 25-21)

Nella prima giornata del girone di ritorno il team astigiano continua la striscia di vittorie (sette consecutive) che gli ha permesso il rilancio in classifica e consolida il terzo posto in graduatoria.

Al PalaGerbi era di scena la Pallavolo Montalto Dora; la compagine eporediese era terzultima in classifica, ma nel girone di andata aveva saputo realizzare qualche prestazione interessante (vittoria interna con Savigliano) e, soprattutto, in avvio di campionato aveva portato al tie-break le nostre ragazze. Una gara quindi da affrontare con la giusta lucidità per evitare inutili passi falsi.

Il roster delle biancoblu, con il passare delle settimane, sta riprendendo l’assetto originario: anche Sandrone rientra a disposizione di Bellagotti; si parte con il sestetto che vede Zampis in regia, al centro Calabrese e Soriani, ali Dametto e Caretto, Federica Fasano opposta e Lucia Ghiazza – reduce da due belle prestazioni – libero.

In partenza, però, la lucidità necessaria non arriva; le avversarie giocano una pallavolo pulita, con pochi errori, mentre le nostre sono piuttosto fallose e discontinue. Il 19-25 al cambio di campo è lo specchio del gioco visto.

La reazione però giunge immediata, anche grazie ad un paio di cambi: Arianna Fasano rileva Calabrese e Sandrone sostituisce Ghiazza. Il numero di errori gratuiti scende ed arrivano anche difese importanti ed una battuta più incisiva. La prima a suonare la carica è Federica Fasano che, dopo un primo set non troppo brillante, alimenta il suo tabellino con tanti punti in attacco (alla fine saranno 12). Con il 25-20 si va sull’1-1.

Nel terzo set non c’è di fatto partita. Solo 5 errori di squadra, 5 muri punto e continuità in attacco (6 punti di Soriani nel parziale) portano ad una veloce conclusione. Si va al quarto dove invece il risultato resta in equilibrio a lungo. Poi le biancoblu riprendono il pallino in mano e la pratica viene chiusa 25-21.

Alessio Bellagotti vede, giustamente, il bicchiere mezzo pieno, rappresentato dai tre punti, dalla reazione del secondo set e dalla fluidità e continuità di gioco nel terzo. “Chiaramente, però, dobbiamo ancora lavorare un po’ sui nostri limiti psicologici che determinano, troppo spesso, qualche black-out pericoloso”.

In classifica, il PlayAsti prende atto della netta vittoria della capolista Vercelli con Savigliano e consolida il proprio terzo posto mettendo tre punti tra sè e le saviglianesi. Il Lasalliano secondo in classifica lascia ancora un punticino per strada contro il Venaria ed ora precede il PlayAsti solo di due lunghezze. In chiave playoff la LPM registra la terza sconfitta consecutiva con l’Unionvolley che la supera in classifica e si posiziona al quinto posto a 4 punti dalle astigiane.

Nelle prossime due giornate il PlayAsti è atteso da due trasferte: la prima ad Almese con l’Isil Volley (nono in classifica con 19 punti) e la seconda con il fanalino di coda Lilliput. Sarebbe davvero importante realizzare due vittorie per consolidare il terzo posto prima di incontrare al PalaGerbi, il 23 febbraio, la prima della classe caffè Mokaor Vercelli. Forza ragazze!

Tabellino: Caretto 12, Calabrese 2, Cattaneo, Dametto 15, Fasano A. 7, Fasano F. 12, Ghiazza (L1), Mussa 1, Cattaneo, Sandrone (L2), Soriani 12, Zampis 3. N.e.: Occelli.

Classifica: Caffè Mokaor Vercelli 37; Ascot Lasalliano 33; PlayAsti 31; Vbc Savigliano 28; Unionvolley 27;  Lpm Banca Alpi Marittime 24; Venaria Real Volley 23; San Paolo, Isil Volley Almese Massi e Vega Occhiali Rosaltiora 19; Cantine Rasore Ovada 16; Pallavolo Montalto Dora 12; Gavi Volley 4; Lilliput 2.